Home CRONACA Due morti in 24 ore, salgono i ricoveri: Ticino nella morsa del...

Due morti in 24 ore, salgono i ricoveri: Ticino nella morsa del “Coronavirus”

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 11.32) Due altre vittime su cui piangere, l’11.a e la 12.a in 15 giorni effettivi ossia da venerdì 5 marzo che è data qui assunta quale punto di sommaria cesura tra seconda e terza ondata pandemica da “Coronavirus”, pur sapendosi che i prodromi dell’ultima andarono a spalmarsi sulla coda dell’altra. Due altri morti in 24 ore, e dunque 970 nel totale di 54 settimane scarse, su suolo ticinese; evidenza, questa, in un quadro che si infoschisce nella compresenza di 53 nuove positività conclamate, per effettivi 1’076 casi nel periodo considerato ovvero 29’265 contagiati da fine febbraio 2020, ed ancora nel lieve ma quasi costante incremento del numero dei ricoverati (otto ingressi, sette dimissioni, 72 pertanto gli ospiti di strutture nosocomiali; sei i degenti sottoposti a terapie intensive). In replica di quanto pubblicato ieri su queste pagine i riscontri accessori: all’otto per cento il tasso di incidenza dei positivi sul totale di tamponi sottoposti ad esame in laboratorio nelle 24 ore (873 i “test” verificati durante la giornata di martedì 16 marzo); a riscontri di mercoledì 17 marzo, 526 le persone in isolamento, 879 quelle in quarantena.

Stando ad indicazioni dell’Ufficio federale sanità pubblica, il tasso di riproduzione del contagi è pari ad 1.22, con riscontro che tuttavia rimane inchiodato a lunedì 1.o marzo (253 positivi ogni 100’000 abitanti; la soglia di allerta è arbitrariamente ossia convenzionalmente stata fissata a quota 350). Di mercoledì 17 marzo l’ultimo aggiornamento sul passo della campagna vaccinale: 53’191 le dosi somministrate, 22’336 i soggetti giunti al termine del ciclo (seconda dose), 8’519 quelli che hanno ricevuto la sola prima dose. Fermo all’altr’ieri sul quadruplo zero – come da qualche tempo, per le 72 ore dal venerdì alla domenica viene fornito un riscontro a blocco unico – il quadro dal sistema delle residenze per anziani. In immagine, la situazione dei contagi in Svizzera (classificazioni in gamma cromatica, a colore più intenso corrisponde una maggior concentrazione di casi. Fonte Ufficio federale sanità pubblica).