Home CRONACA Salvatori di anfibi in… campo, oltre 2’000 ore l’anno in volontariato

Salvatori di anfibi in… campo, oltre 2’000 ore l’anno in volontariato

Impegnano oltre 2’000 ore in volontariato ogni anno e ben più di altri stanno sul… campo, occcupandosi infatti di avere a cura la corretta migrazione di animali – rospi, rane e tritoni – che tra febbraio e marzo, ridestandosi dal letargo, vanno alla ricerca dei luoghi di riproduzione. Per loro, volontari dell’“Azione salvataggio anfibi”, sabato scorso la riunione biennale – seconda in ordine di tempo – sotto auspici del Dipartimento cantonale territorio e del “Wwf Svizzera italiana”; agli operatori è stata ricordata l’insostituibilità del loro ruolo e della loro attività, perché oltre al salvataggio di migliaia di anfibi nelle zone di attraversamento (il pericolo principale è dato dalle strade) è stato possibile il censimento di numerosi passaggi utilizzati dagli anfibi stessi, così da permettere la costruzione di sottopassi e di barriere al fine di favorire autonomia e sicurezza durante le migrazioni. I passaggi migratori in Ticino, al pari di quelli rilevati negli altri Cantoni, sono pubblicati – con tanto di descrizione del luogo e di indicazione del responsabile dell’azione di salvataggio – sl sito InterNet del “Centro coordinamento protezione anfibi e rettili in Svizzera-Karch” (indirizzo: www.karch.ch). In immagine, alcuni tra i volontari specializzatisi nell’assistenza a rospi, rane e tritoni.