Home REGIONI Riserve idriche limitate, a Gordevio raccomandazioni al… risparmio

Riserve idriche limitate, a Gordevio raccomandazioni al… risparmio

Interessa una parte del territorio comunale di Avegno-Gordevio, vale a dire l’area a nord e che viene servita dalla rete dell’“Azienda acqua potabile” del Patriziato di Gordevio, l’allarme lanciato oggi ai residenti ed agli operatori commerciali (peraltro rari in questo momento, causa note questioni sanitarie) circa l’effettiva riduzione delle risorse idriche disponibili. Anche in questo caso, sia pure dalla porta di servizio, c’entra il Covid-19: insieme con l’assenza di piogge consistenti (aspetto necessariamente passato in second’ordine nelle cronache della primavera corrente), e dunque con il calo dei livelli negli invasi e con il calo della portata nelle sorgenti, in forte aumento risultano i consumi nelle utenze private, stante anche la prolungata presenza di persone a domicilio; da tenersi in considerazione anche la ripresa delle attività all’aperto, in ispecie sul fronte delle irrigazioni di giardini ed orti. Da qui l’invito distribuito oggi a tutti i fuochi, non obbligo ma raccomandazione pressante: ridurre l’uso dell’acqua potabile allo stretto necessario, evitare gli sprechi nell’irrigazione (tradotto: non irrigare) e nel lavaggio dei piazzali (tradotto: non lavare); in ogni caso, sospendere ogni irrigazione notturna, perché da questa fase di riposo dipende il regolare riempimento giornaliero del serbatoio principale. Il “suggerimento” vale almeno sino “all’arrivo di consistenti piogge”; più che un’indicazione, un atto di speranza. Nell’immagine, una struttura dell’acquedotto patriziale a Gordevio.