Home CRONACA Investimento mortale sulla A2 in Leventina, decreto di abbandono

Investimento mortale sulla A2 in Leventina, decreto di abbandono

Non ci sarà séguito giudiziario per l’incidente che giovedì 16 novembre 2017, sulla A2 in territorio comunale di Prato Leventina e lungo la carreggiata verso sud, costò la vita a Matteo Colognesi, bergamasco classe 1981 e nato a Clusone, famiglia originaria di Ponte Nossa, poi trasferitosi ad Alzano Lombardo sempre in provincia di Bergamo ed infine, dopo tappa nel Comasco, approdato in Leventina per lavorare come pastore. Dagli accertamenti esperiti a fianco di “un’attenta ricostruzione di quanto accaduto” e degli atti acquisiti all’incarto, la procuratrice pubblica Valentina Tuoni ha acquisito certezza dell’inesistenza di responsabilità a carico dell’automobilista, ora 37enne, che era al volante del veicolo da cui Matteo Colognesi fu urtato nonostante una disperata manovra di emergenza tentata dal conducente. Evidenze congrue, dunque decreto di abbandono in vista. La presenza del giovane italiano in quel punto dell’autostrada, come emerse in coincidenza con il riconoscimento della salma da parte della madre, fu dovuta ad un problema di orientamento, cioè all’errore di direzione in zona poco conosciuta, dopo tratto percorso a piedi.