Home SPORT Hockey Sl / Terzo periodo da nervi saltati, i Rockets si buttano...

Hockey Sl / Terzo periodo da nervi saltati, i Rockets si buttano via

349
0

40.16: penalità da 20 minuti alla panchina. 54.32: penalità di partita per fallaccio a François Beauchemin. 58.55: penalità di partita a Colin Fontana. Non tutto sarà determinante, ma anche questo contribuì oggi alla 37.a sconfitta stagionale dei BiascaTicino Rockets, presentatisi in vantaggio sul 3-2 al rientro per il terzo periodo della sfida alla ChauxdeFonds e stroncati da un parziale di 0-4 negli ultimi 20 minuti per l’effettivo 3-6 sul tabellone. Battuta d’arresto quasi esiziale per le residue prospettive dei vallerani in chiave di qualificazione al pre-“play-off”; gli è che anche la concorrenza si ostina a perdere, ed allora rimane in ballo l’aritmetica. Ma boh, a sensazione val quel che il chirurgo ti dice fuori dalla sala operatoria: si è fatto il possibile, speriamo che la fibra del paziente, et cetera.

Sui primi 40 minuti molto si può raccontare ma quasi nulla è commentabile, stante il ribaltone dell’ultimo periodo. Asciutti asciutti: Juho Markkanen chiamato al ruolo di portiere, vantaggio con Rocco Pezzullo (2.30), pareggio e sorpasso subiti (10.58, Axel Andersson; 17.27, Oliver Achermann in “shorthanded”); riaggancio grazie a Riccardo Werder (23.32) e risorpasso per merito di Christophe Cavalleri (38.34), poi due penalità minori (39.37, Giona Bionda; 40.00, Colin Fontana) che costituiranno prodromo per il disastro della frazione conclusiva. Goal di Ludovic Voirol (40.16), proteste dalla panchina vallerana, profluvio di penalità; goal di Nils Sejejs (47.55) e di Mathias Trettenes (53.12), tensione crescente, a scontro diretto (54.32) Sandis Smons e François Beauchemin, metro equanime di giudizio ma differente entità nella commisurazione della panca-puniti; in superiorità numerica, al 58.01, il 3-6 di Oliver Achermann, e di lì a poco la fiammata che fulmina Colin Fontana. Al riassunto, penalità per 77 minuti (69 dei quali nell’ultimo periodo) contro gli uomini di Éric Landry e 22 contro quelli di Thierry Paterlini.

I risultati – BiascaTicino Rockets-LaChauxdeFonds 3-6; Winterthur-Kloten 1-2 (frustrato da una penalità stupida al 59.22 – cambio con troppi giocatori in pista – il tentativo di rimonta del Winterthur); Turgovia-Visp 1-4 (mortifero uno-due degli ospiti fra il 26.06 ed il 26.25); Sierre-Olten 2-5 (nelle file dei solettesi, 22.a rete personale di Lukas Lhotak); Langenthal-Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht 7-4 (doppiette di Timothy Coffman e di Frantisek Rehak per i padroni di casa).

La classifica per media-punti – Kloten 2.553 punti; Olten 2.255; LaChauxdeFonds 2.043; Turgovia 1.708; Langenthal 1.660; Visp 1.574; Sierre 1.426; Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht 1.208; AccademiaZugo 0.745; Winterthur 0.708; BiascaTicino Rockets 0.638.