Home CRONACA Covid-19 in Ticino, in meno di un mese più contagi che nell’intera...

Covid-19 in Ticino, in meno di un mese più contagi che nell’intera prima ondata

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 19.30) Due altre vittime, due altri morti nel bollettino quotidiano da Covid-19 in Ticino: sono 13 dall’inizio della seconda ondata, proporzione uno a 25 rispetto alla tragica serie da tardo inverno a prima estate quando si giunse a dover far conto di 350 bare. E le ultime 24 ore, sino all’alba di oggi, ci hanno consegnato un’altra cifra preoccupante: 346 in più le persone positive al “Coronavirus”, per un totale di 7’256 dall’inizio della pandemia; di fatto nel volgere di un mese, in quella che consideriamo essere la “seconda ondata”; già superato il numero dei contagiati durante la prima fase. In ascesa, ma nel rispetto della tendenza constatata, anche i ricoveri: 20 persone in entrata nelle strutture nosocomiali, quattro quelle dimesse, proporzione cinque ad uno ed in linea di massima questo valore dovrebbe ridimensionarsi nel volgere di una settimana; in tutto sono però ben 139 i pazienti ospiti di reparti ospedalieri, e di loro 11 si trovano in terapia intensiva o con respirazione assistita. Purtroppo non comunicata nemmeno oggi, da fonti ufficiali (leggasi Dipartimento cantonale sanità-socialità), il numero dei soggetti in isolamento e in quarantena: l’ultimo dato in questo senso risale a domenica 18 ottobre, 353 e 1’139 persone rispettivamente, ma significa zero stante l’evoluzione dei contagi.