Home SPORT Colpo di stiletto / Caro presidente, gli è che il Preonzo vincerebbe…

Colpo di stiletto / Caro presidente, gli è che il Preonzo vincerebbe…

Comprendiamo (eccome) lo stato d’animo di Angelo Renzetti, che da presidente del Lugano sponda calcio – e come ogni presidente di società – qualcosa di più pretenderebbe dai suoi salariati: a caldo, dopo il patetico 1-1 di ieri con il Lucerna, la frase “Sembravamo il Preonzo”. Che ovviamente esiste e milita nel gruppo 3 di Quinta lega, ed i cui giocatori – con tutti i limiti della categoria e della tecnica individuale e delle possibilità di allenamento e via elencandosi – hanno un pregio: quello di impegnarsi, e di provare ogni volta a portarla a casa. Giusto il sottolineare che Angelo Renzetti, da persona seria e coerente anche nei momenti in cui si imbufalisce, alla citazione del Preonzo aveva premesso un “Con tutto il rispetto”; via, il nome è scappato e magari qualcuno se l’è presa. Suggerimento, anche per sanare ogni eventuale irritazione: alla prossima partita interna del Lugano, Angelo Renzetti inviti in tribuna il suo omologo. Anzi: inviti anche i giocatori della società bellinzonese. Ma non si faccia venire la tentazione di schierarli: potrebbe persino accadergli di vincerne una.