Home SPORT Calcio Dna / Lugano, sbandata pericolosa: lo Youngboys fa strage

Calcio Dna / Lugano, sbandata pericolosa: lo Youngboys fa strage

Dopo settimane da esaltazione, una domenica che per fortuna non si ripeterà presto, e speriamo mai: all’ultima tappa del 2021 il Lugano affonda in casa, incamera zero punti e cinque reti, e per di più cede di schianto ad uno Youngboys che, così come si era messo il calcio di massima serie 2021-2022, era da considerarsi quale parametro di riferimento. Nello 0-5, come si capirà, nessuno tra i bianconeri si salva: nemmeno Mattia Croci-Torti allenatore, che pure resta una fra le più riuscite operazioni in un’annata avviatasi nel marasma societario, perché dal tecnico ci si sarebbe attesi una sterzata in corso di partita, anche a costo di perdere ma non così. Invece, ed il tabellino giunge a sostegno delle impressioni: a) non è possibile che il signor Jordan Siebatcheu disponga di cinque palloni giocabili nell’arco della prima ora abbondante di gioco e che ne metta in porta tre su azione (6.o, 21.o e 61.o) ed uno su rigore (49.o, palla sul dischetto dopo analisi al Var); b) non è possibile che l’intero reparto offensivo dei bianconeri arrivi a proporre un solo tiro piazzato tra i pali avversari, e nemmeno con esito degno di nota; c) non è possibile che al 35.o, sul terzo goal in questo caso firmato da Mohamed Alì Camara, non si sia capito che agli esterni di difesa era da fornirsi un supporto qualsivoglia, foss’anche la rinuncia ad un tornante.

Al pacchetto si aggiungano le incertezze di Amir Saipi, battuto persino da posizioni che non esistono nemmeno nella scatola del vecchio “Subbuteo”: il portiere si è anzi guadagnato di diritto una finestra nella rassegna annuale delle pesciate, a riprova di un certo qual clima. Nessuna dietrologia ma un interrogativo, al di là di estemporanee iniziative mal finalizzate dai vari Numa Lavanchy ed Olivier Custodio: non è che lo spogliatoio sia stato destabilizzato dagli annunci di vari arrivi ai quali, per necessità di cose, farebbe da contraltare qualche dismissione di contratto?

I risultati – Zurigo-San Gallo 3-1; Lucerna-Servette 0-2; Lugano-Youngboys 0-5; Basilea-Grasshoppers Zurigo 2-2; Sion-Losanna 2-0.

La classifica – Zurigo 40 punti; Basilea 33; Youngboys 32; Lugano 30; Servette 25; Grasshoppers Zurigo 23; Sion 21; San Gallo 16; Losanna 12; Lucerna 11.

Articolo precedenteHockey Wlb / AmbrìGirls “B”, vittoria e piazza d’onore virtuale
Articolo successivoPolizie nella Svizzera orientale, a Walter Schlegel la presidenza