Home REGIONI Bellinzona, finalmente realtà la passerella ciclopedonale “della Torretta”

Bellinzona, finalmente realtà la passerella ciclopedonale “della Torretta”

53
0

Funzioni: offrire un miglior collegamento tra viale Stefano Franscini a Bellinzona e via Birreria in quartiere Monte Careasso, garantire un completamento dei percorsi dedicati alla “mobilità lenta” ed integrare l’opera del semisvincolo. Molte le speranze – aggiungiamo al novero anche la maggior sicurezza – che vengono affidate alla nuova passerella ciclopedonale detta “della Torretta”, manufatto inaugurato ieri in presenza di varie autorità (valga per tutti Claudio Zali quale titolare del Dipartimento cantonale territorio) e di allievi del secondo ciclo alle “Scuole nord” di Bellinzona (a ragazze e ragazzi sono stati presnetati quattro temi coerenti con il loro percorso di studi, e cioè la storia del “vecchio” ponte detto “della Torretta”, la riqualificazione del fiume Ticino, il valore della “mobilità lenta” ed il progetto di costruzione della passerella stessa).

Caratteristiche e peculiarità: costo 6.5 milioni di franchi, lunghezza circa 172 metri, struttura portante in acciaio e del peso di circa 250 tonnellate (due travi a forma sinusoidale); supporti offerti da tre piloni a “V” in calcestruzzo armato; illuminazione con luci Led, lavori durati 10 mesi, garantita l’integrazione con le vestigia del ponte medievale. Riqualificate inoltre le strade di accesso; ricostituita la rotatoria su viale Stefano Franscini, inserito un percorso con fondo idoneo al transito delle serie a rotelle sino all’argine del fiume. Inoltre, da marzo 2023, sarà operativo il collegamento ciclopedonale tra la nuova passerella e la sponda destra verso Monte Carasso per tramite dii una nuova ciclopista in zona Aet.

Previous articleHockey Prima lega / Gruppo est, GdT1 rimontati e stesi al supplementare
Next articleBorse sull’altalena, Zurigo in verde. Positiva New York. Euro, di male in peggio