Home ECONOMIA Nubi sul “caso dazi”, lo “Swiss market index” azzoppato dai bancari

Nubi sul “caso dazi”, lo “Swiss market index” azzoppato dai bancari

(ULTIMO AGGIORNAMENTO ORE 19.52) Giornata interlocutoria (scarse le notizie, non molto il denaro circolante, solite preoccupazioni per la mancanza di sviluppi sulla “guerra dei dazi” tra Washington e Pechino) alla Borsa di Zurigo, dove a pesare sul listino primario sono stati i valori del comparto finanziario, entrambi in perdita per oltre due figure. “Swiss market index” al saldo sui 10’299.22 punti (meno 0.14 per cento); sotto la soglia dei 60 franchi per azione il ciclico “Adecco Sa”; a spiccare il solo valore “Lonza group Ag”, in ascesa pari al 2.73 per cento; apprezzamento anche per “Nestlé Sa” (più 0.83). Dalle altre sedi primarie di contrattazione in Europa: Dax-30 a Francoforte, meno 0.40; Ftse-Mib a Milano, meno 0.86; Ftse-100 a Londra, meno 0.19. Lievemente positivi, tra lo 0.07 e lo 0.29 per cento, gli indici di riferimento a New York. Euro ancora in rapido deprezzamento a 108.8 centesimi di franco.