Home CRONACA Alle spalle la primavera, niente “radar” soltanto in Riviera

Alle spalle la primavera, niente “radar” soltanto in Riviera

113
0

Sette Distretti su otto, con l’esclusione della sola Riviera e peraltro con distribuzione a mano leggera dei punti di osservazione, si apprestano ad ospitare gli occhi elettronici per i controlli mobili della velocità nella prima settimana piena di estate, ed ultima del semestre, ovverosia tra lunedì 24 e domenica 30 giugno. Così per aree e località: nel Distretto di Leventina, Faido, Lavorgo e Bodio; nel Distretto di Blenio, Olivone; nel Distretto di Bellinzona, Bellinzona-città, Claro e Monte Carasso; nel Distretto di Locarno, Gerra Gambarogno, Quartino, Piazzogna, Brione sopra Minusio, Losone, Riazzino e Cugnasco; nel Distretto di ValleMaggia, Bignasco; nel Distretto di Lugano, Gentilino, Grancia, Paradiso, Agno, Pianroncate, Cadro, Valcolla, Piandera, Rivera, Taverne, Bedano, Origlio, Massagno, Cadro, Cassarate, Molino Nuovo, Gravesano, Bioggio e Manno; nel Distretto di Mendrisio, Morbio Inferiore, Vacallo e Chiasso. Tre infine – a Belliknzona-città, a Stabio ed a Someo – i controlli previsti con apparecchiature semistazionarie.