Home SPETTACOLI “Voci audaci”, sonorità e movimenti in un flamenco da concerto

“Voci audaci”, sonorità e movimenti in un flamenco da concerto

Primo di due atti dedicati alla Spagna, venerdì 8 ottobre, nella rassegna internazionale “Voci audaci” di cui è in corso di svolgimento la 18.a edizione sotto regìa dell’“Organico scena artistica-Osa”: al “Teatro oratorio” di Minusio, ore 20.30, arriva il “cante flamenco” proposto da una figura di primo piano sulla scena internazionale, al secolo José Salguero, nel concerto dal titolo “Guadalquivir, entre naranjos y olivos” (con il gruppo “Duendarte”); sul palco anche Marta Roverato con il suo “baile” accompagnato da Marco Perona (chitarra flamenca), Marco Bonutto (percussioni) ed Erica Scherl (violino). Non a Minusio ma a Muralto, venerdì 19 novembre, avrà luogo l’altro appuntamento del dittico: ospiti saranno Jamixel Bereau, Xan Errotabehere e Bixente Etchegaray, ovvero il trio “Kalakan” interprete in lingua euskara (Paesi Baschi). Per informazioni e prenotazioni inviare una “e-mail” all’indirizzo info@organicoscenaartistica.ch. Nella foto, José Salguero.

Articolo precedenteCantone, Preventivo 2022 su cifre infauste. E non è ancora finita
Articolo successivoUltimo trimestre, giù la Borsa svizzera. E l’Europa non fa di meglio (ma New York sì)