Home CRONACA Tragedia a Lugano, uomo si tuffa per salvare un ragazzo e muore

Tragedia a Lugano, uomo si tuffa per salvare un ragazzo e muore

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 20.12) Si è tuffato, a quanto pare volendo portare soccorso ad un ragazzino trovatosi in difficoltà e che poi è stato effettivamente tratto in salvo, ma dalle acque del Ceresio non è più riemerso e, dopo ricerche affannose e ad ampio spettro, di lui è stato trovato il corpo ormai privo di vita. Un’altra vittima nel volgere di poche ore, oggi, per annegamento in Ticino: si tratta di un uomo, 50 anni l’età, cittadinanza eritrea, residenza nel Luganese, che è deceduto nel braccio di lago in appoggio ai due fronti della foce del Cassarate in Lugano. L’allarme alle forze dell’ordine ed ai soccorritori è stato lanciato intorno alle ore 18.26; quasi immediate le immersioni dei sommozzatori della “Salvataggio Lugano” e della Polcantonale, coadiuvati da un coordinamento a terra e con l’appoggio di agenti della Polcom Lugano e di operatori della “Croce verde” Lugano; intorno alle ore 19.15 il recupero del cadavere alla profondità di circa 18 metri ed a distanza di circa 25 metri dalla sponda. Nella foto ManBer-“Giornale del Ticino”, la zona del dramma.

Articolo precedenteDivisione costruzioni, Fabiano Martini nuovo capo all’Area operativa
Articolo successivoLonate Pozzolo (Varese), auto investe una donna e la uccide