Home CRONACA Ticino miglior meta del turismo d’affari: lo dice un premio

Ticino miglior meta del turismo d’affari: lo dice un premio

Un riconoscimento che fa rima con incoraggiamento: assegnato al Ticino lo “Swiss Mice award 2020”, attribuito ogni anno dalla redazione della rivista “Mice-tip” a singole località o regioni che dispongano di un’offerta innovativa in materia di destinazioni per il turismo congressuale e d’affari. La consegna del premio ha avuto luogo iersera allo “StageOne” di Oerlikon (Canton Zurigo), presente una delegazione degli operatori turistici dal Cantone. Secondo statistiche ufficiali tuttavia risalenti al 2016, dal complesso “Mice” (che sta per “meeting”, incentivi, “convention” ed eventi) deriva il 18 per cento dei pernottamenti alberghieri in Svizzera, con giro d’affari sviluppato in 1.8 miliardi di franchi; in Ticino, funzionalmente all’apertura della galleria ferroviaria veloce del Monte Ceneri sul segmento AlpTransit, è atteso un significativo incremento dell’interesse. Fra gli obiettivi possibili a garanzia del rafforzamento dell’offerta, a “TicinoTurismo” viene auspicata la realizzazione di un “convention bureau” ticinese, vale a dire una struttura cui siano deputati la promozione, il supporto logistico ed i servizi connessi con lo svolgimento di congressi e di manifestazioni; attività che, a quanto pare, non sarebbe possibile mettere a fuoco e svolgere con risorse “in house”.