Home ECONOMIA Semestrali da applausi, lo “Swiss market index” parte male ma poi recupera

Semestrali da applausi, lo “Swiss market index” parte male ma poi recupera

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 18.50) Da una parte ci sono le prese di beneficio sul breve dopo un “rally” a fari spenti, le quotazioni alte di molti titoli, il rumore di fondo dato dai timori per l’inflazione e l’ovvia prudenza che alcuni operatori si impongono alla vigilia del mese di agosto metaforicamente in tessitura musicale sul blues anziché sul rock; dall’altra i risultati – in media, tra buoni ed eccellenti – delle semestrali d’impresa, previsioni di medio termine che si collocano almeno in linea con quelle del periodo precedente ed una massa di liquidità che sta cercando porti sicuri e dignitosa redditività, tuttavia tenendosi alla larga da formule a prima vista allettanti o dal sentore modaiolo. È una congerie di fattori concomitanti e tra di loro in contrasto quella che ha portato anche oggi lo “Swiss market index” della Borsa di Zurigo a chiudere sotto la linea, attestazione finale a 12’021.09 punti ovvero in perdita pari allo 0.24 per cento ma dopo aver recuperato tre quarti delle perdite al picco. Sopra la linea sin dall’apertura, ed in ultimo nel ruolo di battistrada, il titolo “Givaudan Sa” (più 1.06 per cento); piazza d’onore per “Swisscom Ag” (più 0.59) mentre in retroguardia scivola il comparto lusso (“Compagnie financière Richemont Sa”, meno 2.22; “The Swatch group Ag”, meno 2.42) che ieri aveva lottato per il podio alle spalle dei bancari.

Dall’allargato il balzo (più 20.69, e già in ripiegamento) del valore “Obseva Sa” sull’annuncio della commercializzazione a livello mondiale, d’intesa con i vertici della “Organon & Co.”, di un farmaco potenzialmente antagonista dei parti prematuri. Ottimi i risultati economici, riverberatisi in un progresso pari al 3.94 per cento, per “Lindt & Sprüngli Ag”. Situazione sulle altre piazze europee: Dax-30 a Francoforte, meno 0.64 per cento; Ftse-Mib a Milano, meno 0.83; Ftse-100 a Londra, meno 0.42; Cac-40 a Parigi, meno 0.71; Ibex-35 a Madrid, meno 0.87. Preoccupante il passo a New York, soprattutto sul comparto tecnologici del Nasdaq (meno 2.11 per cento alla vigilia degli annunci sui consuntivi intermedi per alcuni colossi quali “Microsoft” ed “Apple”). Mercato dei cambi: 108.1 centesimi di franco per un euro, 91.33 centesimi di franco per un dollaro Usa; bitcoin sui 34’487 franchi circa per unità.

Articolo precedenteRoveredo, esplode il bubbone: Guido Schenini si chiama fuori
Articolo successivoUnwetter: Äste in Flums heruntergefallen, Baby stirbt im Spital