Home CRONACA Raccolta di castagne, volontari cercansi. Ma con… raziocinio

Raccolta di castagne, volontari cercansi. Ma con… raziocinio

Potrebbe essere un'annata da spettacolo, in termini di qualità, per le castagne ticinesi: a farlo dire sono le prime osservazioni sulla consistente presenza di “giovani” ricci sugli alberi. E potrebbe essere anche un'annata proficua, anche per quantità, sul fronte della raccolta, purché ci si ponga nel giusto atteggiamento. Da qui l'idea di Paolo Bassetti, coordinatore dei centri di raccolta sul territorio cantonale: organizzare per quest'anno gruppi di volontari (ma valgono anche le iscrizioni singole: l'andar per castagne è per molti un atto “privato”, di cammino e di ricerca fatti con il proprio “sé”) e proporre loro una raccolta “allargata” in modo da giungere a coprire l'intero Ticino, anche in zone dove si trovino selve castanili ripristinate “e non particolarmente adatte alla valorizzazione del prodotto”. Il controvalore delle castagne raccolte e consegnate al centro di raccolta sarà pagato direttamente ai volontari. Chi sia interessato all'iniziativa può contattare Paolo Bassetti, telefono 079.2046990, indirizzo “e-mail” paolo@basset-ti.ch.