Home CRONACA Polcantonale ticinese, tre nomine di spicco tra gli ufficiali

Polcantonale ticinese, tre nomine di spicco tra gli ufficiali

Come da odierna conferma in sede di Consiglio di Stato, tre nuovi ufficiali si apprestano a raccogliere eredità significative in seno alla Polcantonale, con entrata in funzione nei prossimi mesi. Due delle nomine sono funzionali alla continuità operativa del Reparto giudiziario 2 e del Quarto reparto di Gendarmeria del Locarnese, subentrando i nuovi ufficiali rispettivamente al maggiore Marco Zambetti (dal 1.o gennaio a capo della Gendarmeria) ed al capitano Pierluigi Vaerini (dal 1.o febbraio al beneficio della pensione). Introdotta inoltre la funzione di ufficiale subalterno in previsione della messa in esercizio del nuovo Centro di controllo per il traffico pesante a Giornico, struttura al momento in corso di edificazione.

I nomi:

Marco Mombelli, dal 1.o marzo al timone del Reparto giudiziario 2 con il grado di capitano. Nel corpo dal 1996, Marco Mombelli ha operato all’interno della Gendarmeria, passando sei anni più tardi alla Polgiudiziaria ed al momento occupandosi della Sezione reati contro l’integrità dele persone quale sostituto caposezione e con il grado di commmissario;

Georges Locatelli, sempre con decorrenza dal 1.o marzo, sarà ala guida del Quarto reparto di Gendarmeria del Locarnese. Nel corpo dal 1997, dapprima alla Gendarmeria e poi (2003) alla Polgiudiziaria, il neoresponsabile si occuperà del reparto in cui sono compresi il posto principale a Locarno ed i posti secondari in Gambarogno (Magadino) ed a Cevio;

Luca Ceresetti, cui spetta la funzione di ufficiale subalterno (con il grado di tenente) al nuovo Centro di controllo per il traffico pesante in Giornico in subordine al Quinto reparto di Gendarmeria stradale, si occuperà in prima battuta di seguire lo sviluppo del progetto e la formazione degli agenti e degli assistenti di polizia che prenderanno servizio a Giornico. “Bachelor” in scienze politiche e militari all’“Accademia militare Eth” di Zurigo, fra il 2003 ed il 2007 Luca Ceresetti è stato ufficiale professionista dell’Esercito, passando poi alla funzione di comandante del “Centro intervento San Gottardo” ad Airolo e, dal 2013, al ruolo di caposezione sicurezza ed esercizio di infrastrutture di traffico in uno studio di ingegneria del Sopraceneri.