Home ECONOMIA Borse: Zurigo paga ancora dazio, New York sussulta e prova a reagire

Borse: Zurigo paga ancora dazio, New York sussulta e prova a reagire

44
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 23.14) Ancora tendenza al ribasso, sul listino primario della Borsa di Zurigo, nella prima seduta del secondo quadrimestre 2022. Lo “Swiss market index”, di fatto sempre sotto misura sin dall’avvio, è andato al saldo su quota 11’971.73 punti, con flessione pari all’1.29 per cento, a rigore di un solo titolo in cifra verde (“Swisscom Ag”, più 0.07) contro interi comparti sotto pressione (tra ui bancari, male “Credit Suisse group Ag”, meno 2.53); “Compagnie financière Richemont Sa” in coda (meno 3.07). Nell’allargato, unico spunto di rilievo da “Santhera pharmaceuticals holding Ag”, in progresso pari al 4.69 per cento; attesa per il riposizionamento del valore “Gurit holding Ag”, di cui ha avuto luogo oggi lo “splitting” azionario. Dalle altre piazze europee: Dax a Francoforte, meno 1.13; Ftse-Mib a Milano, meno 0.82; Cac-40 a Parigi, meno 1.66; Ibex-35 a Madrid, meno 1.73. New York in reazione: Nasdaq, più 1.63; “Dow Jones”, più 0.26. Cambi: 102.71 centesimi di franco per un euro; 97.77 centesimi di franco per un dollaro Usa; sui 37’509.00 franchi il controvalore teorico di un bitcoin.

Previous articleLocarno: collisione tra moto e auto, 46enne finisce all’ospedale
Next articleCambio di pagina sul calendario, in Ticino solita triste litania da Covid-19