Home CULTURA Metodo e numeri, in mostra a Mendrisio i percorsi mentali di André...

Metodo e numeri, in mostra a Mendrisio i percorsi mentali di André Corboz

97
0

Sotto egida dell’“Accademia di architettura-Usi” e con vari contributi, al “Teatro dell’architettura” in Mendrisio trova idonea sede sino a domenica 5 febbraio la mostra “Il territorio come palinsesto: l’eredità di André Corboz”, proposta nel cui quadro viene esaminato il “corpus” delle opere di uno storico dell’arte ed urbanista il cui fondo librario e documentale è per l’appunto accolto negli ambienti della biblioteca dell’“Accademia”. Multiformi e senza limiti spaziali gli interessi di un personaggio della cui morte ricorre tra l’altro il decennale: dalle opere di Andrea di Pietro della Gondola alias Andrea Palladio alle griglie territoriali degli Usa, dalla pianificazione nel periodo dell’Illuminismo francese alla Svizzera postmoderna. Obiettivo degli ideatori della mostra è dunque l’“indicare le connessioni tra le diverse linee d’indagine affrontate negli anni da André Corboz” e di portare i visitatori all’interno del “laboratorio intellettuale”, con approfondimenti sui metodi di lavoro e sulle strategie, oltre che a contatto con le attività svolte dallo stesso André Corboz quale critico culturale. Curatela della mostra: André Bideau (ideazione e contenuti principali) e Sonja Hildebrand, con Anna Bernardi, Elena Cogato Lanza e Frida Grahn; assistenza alla curatela: Isabela Ferrari, Petra Filagrana, Lucia Pennati, Elisabetta Zonca (per ii “Fondo André Corboz”). In immagine: André Corboz.

Previous articleHockey Terza lega / Gruppo 1-est, dietro al Cramo un plotone compatto
Next article“Donazioni 3”, grafica contemporanea in mostra allo “Spazio officina”