Home CRONACA Lugano, rogo in una cella alla “Farera”: intossicati detenuto e secondino

Lugano, rogo in una cella alla “Farera”: intossicati detenuto e secondino

47
0

Un agente di custodia in servizio alla “Farera” di Lugano quartiere Cadro ed un detenuto 33enne, cittadino svizzero di origine non precisata, sono stati assistiti questo pomeriggio in sede ospedaliera per intossicazioni da fumo subite causa rogo divampato intorno alle ore 15.24 in una cella dell’istituto penitenziario, a quanto consta lo stesso locale in cui era recluso il 33enne. Non è noto se le fiamme abbiano avuto origine accidentale o se il carcerato abbia agito volontariamente. Primo intervento di soccorso a cura degli stessi operatori della sicurezza; sul posto, in seconda battuta, effettivi dei Pompieri Lugano, personale medico della “Croce verde” Lugano ed agenti di Polcom Lugano e Polcantonale. Le condizioni delle due persone trattate in ospedale sarebbero tranquillizzanti. Non si ha notizia circa l’entità dei danni.

Previous articleIn giallo in rosso in bianco, perlomeno sarà una vignetta “allegra”
Next articleBorsa di Zurigo salva in calcio d’angolo, “Credit Suisse” sbanda un’altra volta