Home CRONACA Lugano, restano in carcere i due sospettati di assassinio

Lugano, restano in carcere i due sospettati di assassinio

Confermata dal giudice dei provvedimenti coercitivi la restrizione in carcere per i due uomini – un 34enne austriaco domiciliato nel Luganese ed un 43enne svizzero domiciliato nel Mendrisiotto – su cui pendono addebiti per assassinio (in subordine, omicidio intenzionale) per la morte di un 35enne svizzero il cui cadavere era stato trovato quattro giorni addietro in una camera della “Pensione La Santa” di Lugano quartiere Viganello. Entrambi i soggetti erano stati fermati nel giorno stesso dell’intervento di forze dell’ordine e soccorritori. Inchiesta nelle mani della procuratrice pubblica Valentina Tuoni.