Home CRONACA Italiano, quo vadis? / Per la lingua, ed anche per le regole...

Italiano, quo vadis? / Per la lingua, ed anche per le regole del gusto

Cartello promozionale all’interno di nota piattaforma commerciale ticinese operante nel non-alimentare: d’acchito, inelegante e non invitante il testo (“coprimate-” e “-rassi”, suddivisione secondo sillabe: suvvia, esistono regole del gusto, in un testo a caratteri cubitali non si spezza la parola andandosi a capo, punto). Il peggio sta tuttavia sopra: indecoroso, semplicemente indecoroso e da matita blu in seconda elementare quell”“al 8 giugno”, che è sinonimo di sciatteria comportante un doppio errore. Troppo difficile, eventualmente in seconda battuta, l’esercitare un minimo di controllo?