Home SPORT Hockey Sl / Brutto passo indietro, Rockets trafitti. Anche dal portiere…

Hockey Sl / Brutto passo indietro, Rockets trafitti. Anche dal portiere…

476
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 22.51) Alla storia passerà, e non per merito dei BiascaTicino Rockets sconfitti al palo con manita (0-5) dalla ChauxdeFonds, l’odierno turno numero 25 della cadetteria hockeystica coincidente con il 21.o passo falso dei vallerani nella stagione corrente: nel pieno del massimo sforzo finale per tentare un rientro peraltro improbabile (0-3 il punteggio a meno di cinque minuti dall’ultima sirena), ed in situazione di sei-contro-quattro cioè in superiorità numerica semplice ed essendo stato richiamato il portiere Davide Fadani, goal dello 0-4 subito per disco capace di attraversare un pezzo di pista per il lungo, ma nella direzione sbagliata, e dunque qualificabile come vettore in passaggio errato all’indietro; sicché mittente accreditato, sul foglio-partita, risulterà il numero 28 dei romandi, al secolo Hugo Cerviño di anni 20, doppio passaporto (Svizzera e Spagna), ruolo portiere. Quasi un segno dell’impossibilità di stare in corsa, aspetto rilevato invero sin dalle prime battute viaggiando gli ospiti a produzione doppia o tripla e persino quadrupla: quattro contro 19 i tiri nella prima frazione, saranno 22 contro 46 alla fine, e si riconosca almeno il fatto che ancora ben oltre la mezz’ora di gioco lo scarto era ancora dato dalla sola rete di Léonardo Fuhrer al 2.24.

In avvio di fase discendente della frazione centrale, purtroppo, il “black-out” da doppietta al passivo nello spazio di 61 secondi (34.05, Eliot Berthon; 35.06, Sebastian Bengtsson), e nel finale il citato goal di portiere che dovrebbe valere due, per rispetto delle memorie oratoriane e da calcio “stradale”, e magari tre essendo uno “shorthanded”. Conto chiuso ancora da Sebastian Bengtsson al 58.16, quinto disco in gabbia; a sorridere, fra i ticinesi, sarà solo Karim Del Ponte, 24enne difensore da Losone con prima formazione giovanile nella filiera dell’Ascona, fratello della velocista Ajla che tutti amiamo, giocatore con belle esperienze anche Oltreatlantico (tra gli “Under 18” della “Pacific coast academy” nella British Columbia, indi con le maglie di tre diverse franchigie – Wichita Falls Wildcats, Johnstown Tomahawks e Maryland BlackBears – della Nahl), e purtroppo in quota LaChauxdeFonds.

I risultati – BiascaTicino Rockets-LaChauxdeFonds 0-5; Basilea-Langenthal 4-3 (al supplementare); Sierre-Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht 3-2 (al supplementare); Turgovia-Visp 2-4; Winterthur-Olten 1-4.

La classifica – Olten 60 punti; LaChauxdeFonds 56; Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht, Visp 39; Sierre 37; Langenthal 36; Turgovia 35; Basilea 31; Winterthur 20; BiascaTicino Rockets 13 (Winterthur tre partite in meno; Grasshoppers Lions ZurigoKüsnacht, Sierre, Basilea una).