Home SPORT Hockey Nl / Ticinesi, quattro punti buttati. Sorride (un po’) il Lugano

Hockey Nl / Ticinesi, quattro punti buttati. Sorride (un po’) il Lugano

Fra i sei punti quasi presi dalle ticinesi ed i due punti rimediati dal solo Lugano nella serata hockeystica di National league, come si suol dire, c’è un abisso. Spiacevolmente constatasi dunque che mancano sempre 95 centesimi per fare un franco, che qualcuno getta il cuore oltre l’ostacolo e tant’altro, e che soprattutto il fondo della classifica è più vicino rispetto alla vetta.

Qui Lugano – Un demerito e non un merito, sul conto dei bianconeri, l’essersi imposti al supplementare sul Davos: confronto sotto controllo sia pur con minimo margine, infatti, sul 2-0 (16.47, Dario Bürgler, in superiorità numerica; 26.18, Luca Fazzini) e poi di nuovo sul 3-2 (47.49, Reto Suri in risposta a Simon Knak, 36.04, ed a Joe Thornton, 44.35, a cinque-contro-quattro); a due secondi dall’ultima sirena il 3-3 firmato da Magnus Nygren. Di Mark Arcobello, al 63.44, il 4-3 definitivo.

Qui Ambrì – 2-3 al supplementare contro gli Scl Tigers, 1-2 ai rigori con lo Zugo, 2-3 al supplementare con il Losanna, 2-3 nei regolamentari con lo stesso Losanna: cammino che qualche problema denuncia è quello dei leventinesi, e per carità, in quest’epoca di ben altro s’ha da curarsi, ma tre punti in quattro incontri sono media da retrocessione tanto di più essendosi i biancoblù presentati in vantaggio a poco più d’un minuto dalla fine dei regolamentari. La successione delle reti nell’odierna sfida di Losanna: 22.28, Toms Andersons, 0-1; 35.51, Michael Fora, 1-1 (a cinque-contro-quattro); 37.22, Julius Nättinen, 2-1; 58.56, Robbie Earl (a cinque-contro-quattro), 2-2; 64.49, Erik Brannström, 2-3 (a cinque-contro-quattro). 1’000 presenze in Lega nazionale per Michael Ngoy. Si conferma anche quella che è ormai leggenda autoinverantesi: ogni volta che Julius Nättinen va a bersaglio, e siamo per l’appunto alla quarta firma di fila, i leventinesi perdono.

I risultati – Berna-BielBienne 6-0 (un goal ed un assist sul conto di Inti Pestoni, un goal sul conto di Grégory Sciaroni); RapperswilJona Lakers-Scl Tigers 3-2 (al supplementare); Losanna-AmbrìPiotta 3-2; Lugano-Davos 4-3 (al supplementare); Zugo-Zsc Lions 8-2 (nelle file dei padroni di casa, al tiro per sole 20 volte contro 38, doppietta di Dario Simion ed un assist di Gregory Hofmann).

La classifica – Zugo, Losanna 17 punti; Zsc Lions 15; RapperswilJona Lakers 11; FriborgoGottéron, ServetteGinevra, Berna 9; Lugano 8; AmbrìPiotta 6; BielBienne 5; Davos, Scl Tigers 4 (Zsc Lions nove partite disputate; Losanna, RapperswilJona Lakers, AmbrìPiotta otto; Zugo sette; Berna, BielBienne, Scl Tigers sei; ServetteGinevra, Lugano cinque; FriborgoGottéron, Davos quattro).