Home SPORT Hockey Nl / Sui resti dell’Ajoie banchetta il Lugano. Con un brodino,...

Hockey Nl / Sui resti dell’Ajoie banchetta il Lugano. Con un brodino, per carità

Se sia resurrezione sapremo da altri e più probanti impegni, trattandosi di fatto del primo sorriso nello scampolo di 2022 vissuto, ed è cosa poca; per ora, ci si contenti dei tre punti che il Lugano, in una serata hockeystica finalmente completa (sei partite, rarità ormai nella massima serie ed invero a qualsiasi livello…), guadagnò oggi in quel di Porrentruy contro l’Ajoie lanterna rossa ed in pista con quel che si poté rimediare, vedansi due stranieri soltanto. Incertezza solo tra l’uscita dal primo periodo e l’ingresso nella frazione centrale, goal subiti da Jerome Gauthier-Leduc (19.48, finalizzata una superiorità numerica) e Reto Schmutz (21.59) per il 2-2 in replica al buon prodotto di Tim Traber (9.15) e di Alessio Bertaggia (14.26); indi avvio di un confronto in discesa, giurassiani largamente doppiati nel numero di conclusioni, ultimo riavvicinamento sul 4-3 ed ancora per merito di Jerome Gauthier-Leduc (38.24); nel mezzo una doppietta di Mark Arcobello (34.48 e 59.59, qui a porta vuota) e singoli timbri di Tim Traber (42.52) e Raphael Herburger (53.46). Manca qualcosa all’appello, e non per caso: s’ha infatti da dire di un paio di assist di Santeri Alatalo, fresco di chiamata in Nazionale, e del sereno messaggio (goal al 36.58 in “power-play” ed assist in occasione della rete di Alessio Bertaggia) lanciato da Luca Fazzini a chi invece, nella rappresentativa di Rossocrociazia alle Olimpiadi di Pechino, non l’ha voluto, e per partito preso. In fondo, chi non rinunzierebbe a Damien Brunner ed a Luca Fazzini (nella foto, a buona memoria di Patrick Fischer selezionatore), che tra gli svizzeri, dopo Denis Malgin, sono i due migliori generatori di punti (32 a testa) nell’annata corrente?

I risultati – Ajoie-Lugano 3-7; Zugo-BielBienne 3-2 (ai rigori; doppio vantaggio dei padroni di casa con Gregory Hofmann e Dario Simion fra il 47.48 ed il 52.19, doppia risposta di Damien Brunner al 56.13 ed al 59.11); FriborgoGottéron-Berna 3-1 (un goal ed un assist per Christopher DiDomenico); ServetteGinevra-Losanna 4-3 (al supplementare; decisivo Daniel Winnik al 60.16); Scl Tigers-RapperswilJona Lakers 1-3 (doppietta di Dominic Lammer, 21.o e 22.o assist stagionale per Leandro Profico); Zsc Lions-Davos 3-2 (tardiva rimonta dei grigionesi, giunti ad una lunghezza con soli 38 secondi ancora sul tabellone).

La classifica per media-punti – FriborgoGottéron 2.114 punti; Zugo 2.000; RapperswilJona Lakers 1.949; BielBienne 1.842; Zsc Lions 1.821; Davos 1.711; ServetteGinevra 1.486; Losanna 1.472; Lugano 1.421; Berna 1.243; AmbrìPiotta 1.132; Scl Tigers 0.821; Ajoie 0.500.

Articolo precedenteHockey Sl / L’attacco non s’incendia, la difesa si spegne: Rockets kappaò
Articolo successivo“Swiss market index” sul pari, New York prova a prendere quota