Home SPORT Hockey Nl / Ribaltone nel finale, al Lugano il sesto “derby” su...

Hockey Nl / Ribaltone nel finale, al Lugano il sesto “derby” su sei

Una parte ha tremato, ed ora ridonda di gioia, ritrovandosi seconda in graduatoria; l’altra parte ci ha creduto ma ora si dispera, perché la sconfitta – sesta in sei “derby” della stagione 2020-2021 – comporta anche una drastica riduzione delle speranze di evitare il penultimo posto e dunque di dare ancora un significato a questa faticosissima annata nell’hockey maschile di massima serie. Folle il finale di Lugano-AmbrìPiotta, stasera, alla “Resega” di Porza; folle come folle era stato l’andamento del confronto, bianconeri avanti sino al 2-0 (7.05, Luca Fazzini; 17.31, Mikkel Boedker), poi agganciati in meno di un “amen” (20.59, Jannik Fischer; 23.56, Brendan Perlini) e di nuovo in fuga (25.50, primo timbro di Troy Josephs preso al volo con licenza “B” dal Visp nel frattempo giunto a fine corsa nel “play-off” della cadetteria); tendenza rovesciata dagli ospiti ancora nel periodo centrale (29.51, “power-play” convertito da Michael Fora; 37.59, Marco Müller) e dunque sorpasso sul 3-4 con 20 tiri in 20 minuti sul conto degli uomini di Luca Cereda. Situazione cristallizzata ancora all’ultima pausa, anzi, AmbrìPiotta in vantaggio ancora con meno di tre minuti all’ultima sirena e dopo essere uscito illeso da due inferiorità numeriche. A spezzare l’illusione di un successo a quel momento quasi concreto ecco la fucilata di Tim Heed – direttamente su rilancio del portiere Niklas Schlegel – e l’assurdo autogoal a porta vuota, stante la penalità differita, per fraintendimento di Noele Trisconi con Jannik Fischer, 28 secondi fra il 57.07 ed il 57.35, 5-4 con sorpasso effettivamente accreditato a Romain Loeffel. Poi leventinesi alla baionetta, gabbia vuota e “rover” in azione per 89 secondi di fila a partire dal 57.50, indi rientro di Damiano Ciaccio a protezione della porta, indi nuova uscita, porta vuota, Reto Suri punitore per il 6-4 (59.40).

I risultati – Berna-Zsc Lions 2-3 (ai rigori; tra i padroni di casa, un goal ed un assist per il ticinese Inti Pestoni, unico dei suoi a segnare nello “shoot-out”); BielBienne-ServetteGinevra (rinviata causa “Coronavirus” nello spogliatoio dei bernesi); FriborgoGottéron-Losanna 2-1 (ai rigori); Lugano-AmbrìPiotta 6-4; Scl Tigers-Zugo 4-5 (due goal ospiti, compreso quello risolutivo, dal bastone di Dario Simion); RapperswilJona Lakers-Davos 2-4.

La classifica – Zugo 107 punti; Lugano 84; Losanna 83; Zsc Lions, FriborgoGottéron 81; ServetteGinevra 78; BielBienne 75; Davos 70; Berna 53; RapperswilJona Lakers 50; AmbrìPiotta 47; Scl Tigers 31 (Losanna, ServetteGinevra, BielBienne, Davos una partita in meno).