Home SPORT Hockey Nl / Ambrì, la favola continua. Lugano, frenata allarmante

Hockey Nl / Ambrì, la favola continua. Lugano, frenata allarmante

0

Serata a due volti per i colori ticinesi nell’hockey di National league: vince ancora l’AmbrìPiotta, tuttora imbattuto ed in conferma della piazza d’onore, mancando il bersaglio pieno ma dimostrando nervi saldissimi nel supplementare (5-4); cade a Ginevra, invece, un Lugano rimasto ben guardingo per tre quarti dell’incontro e poi scioltosi nel suo reparto più credibile, ossia la difesa. Morale: biancoblù volanti, bianconeri costretti alla compagnia di squadre con cui dovrebbero spartire, ma proprio in estrema ipotesi, soltanto la pratica del medesimo sport.

In Ajoie-AmbrìPiotta 4-5, sul ghiaccio di Porrentruy, partenza lanciata dei leventinesi con Dario Bürgler ispiratore dei primi due goal (0.44, Johnny Kneubuehler; 4.42, André Heim e qui con la collaborazione di Johnny Kneubuehler); allungo grazie a Tim Heed (14.03, assist di André Heim e di Isacco Dotti); reazione dei padroni di casa (17.47, Martin Bakos in superiorità numerica; 23.09, Alain Birbaum vecchia conoscenza in casa biancoblù), altro tentativo di fuga (28.17, Michael Spacek), altra inferiorità numerica dell’AmbrìPotta e quasi immediata punizione subita (35.42, Guillaume Asselin). Giurassiani all’aggancio in apertura di terza frazione (41.25, Reto Schmutz), pur restando la prevalenza degli ospiti per spirito di iniziativa e pressione sulla gabbia avversaria. Supplementare, ed una volta ancora il guizzo dei biancoblù: Michael Spacek propone, Jesse Virtanen spende il “jolly” del primo goal stagionale e chiude i conti (61.44) infilando Damiano Ciaccio.

In ServetteGinevra-Lugano 5-2, ospiti avanti grazie a Markus Granlund (13.46) su assist di Marco Müller; appena prima della pausa (19.36) il pareggio firmato da Linus Omark. Dispiacere da Vincent Praplan (44.15) per l’1-2; romandi capaci di superare senza danni non una ma due inferiorità numeriche, indi di colpire con Valtteri Filppula (52.12), infine di sigillare il successo ancora con Linus Omark (57.45) e con Vincent Praplan (59.47, a porta vuota); nel mezzo, in sforzo destinato a rimanere vano, il secondo goal degli ospiti con Kris Bennett (59.30) su assist di Luca Fazzini.

I risultati – Ajoie-AmbrìPiotta 4-5 (al supplementare); Berna-RapperswilJona Lakers 3-2 (doppietta di Christopher DiDomenico tra gli “Orsi”); Davos-Kloten 7-0 (cavalcata dei grigionesi con doppietta di Andres Ambühl sino al 4-0, peraltro a quel punto in perfetta parità nelle conclusioni, ovvero 16 per parte; due goal anche sul conto di Dennis Rasmussen; in “power-play”, al 50.10, il primo goal di Michael Fora in gialloblù; serataccia per Sandro Zurkirchen titolare davanti alla gabbia degli zurighesi); FriborgoGottéron-Zugo 2-5 (del ticinese Dario Simion lo 0-1); Scl Tigers-BielBienne 1-6 (devastante secondo periodo degli ospiti, parziale di 4-0 con due reti fra il 38.03 ed il 38.11); ServetteGinevra-Lugano 5-2.

La classifica – BielBienne 11 punti; AmbrìPiotta 9; ServetteGinevra, Zugo 8; Ajoie 7; Davos, RapperswilJona Lakers 6; Berna 5; Losanna, Zsc Lions, FriborgoGottéron 4; Lugano 3; Scl Tigers 2; Kloten 1 (Losanna, Zurigo, Lugano, Kloten una partita in meno).

Previous articleControlli mobili della velocità, settimana di tregenda nel Luganese
Next articleDramma a Marnate (Varese): uccide la madre e tenta di togliersi la vita