Home CRONACA Frontale sul confine: muore un motociclista ticinese, grave il passeggero

Frontale sul confine: muore un motociclista ticinese, grave il passeggero

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 23.55) Un motociclista ticinese, 52 anni l’età, è morto nel tardo pomeriggio di oggi all’ospedale “Sant’Anna” di San Fermo della Battaglia (Como), dove era stato elitrasportato in condizioni disperate, per le conseguenze di alcune lesioni – trauma toracico, trauma cranico e frattura del bacino le principali – riportate in un frontale occorso alle ore 17.23 in territorio comunale di Brusimpiano (Varese), nel tratto compreso fra l’abitato ed il Villaggio Montelago, lungo la Provinciale numero 61. Al “Circolo” di Varese è invece ricoverata in codice rosso la persona – nessuna indicazione precisa sino a tarda ora; si tratterebbe tuttavia di una donna più giovane, presumibilmente di 28 anni, ed anch’ella domiciliata in Ticino – che si trovava come passeggera a bordo del dueruote venuto a collisione con un’auto immatricolata in Italia; a rigore di prima ricostruzione dell’accaduto, violentissimo l’impatto tanto che per inerzia il motociclista è ricaduto sull’asfalto a distanza di vari metri mentre la passeggera è stata sbalzata verso l’alto, oltre il terrapieno a delimitazione della macchia boschiva e che lungo la strada è rinforzato da una protezione in cemento.

Nello stesso nosocomio la conducente della vettura, una cittadina italiana 38enne in stato interessante (è al quinto mese di gravidanza); le condizioni di salute della donna sarebbero serie ma non allarmanti. Ridotti a rottami entrambi i mezzi; notevoli le ripercussioni sulla viabilità; imponente la macchina dei soccorsi (ambulanze da Luino, Cunardo e Besano e veicolo-comando da Luino; per coordinamento ed accertamenti, un’unità dei Vigili del fuoco – in immagine – da Varese ed effettivi dei Carabinieri della stazione di Lavena Ponte Tresa).