Home ESTERI Filo di nota / Copertina di “Time”, immortalità garantita. A qualunque prezzo

Filo di nota / Copertina di “Time”, immortalità garantita. A qualunque prezzo

889
0

Volodymyr Zelenskyi, 45 anni fra un mese e poco di più, presidente dell’Ucraina e figurativamente uomo-simbolo del suo Paese nel conflitto con la Russia di Vladimir Putin, è stato indicato oggi quale “Persona dell’anno” (2022, ovviamente) della rivista “Time”, la cui redazione ha così perpetuato una tradizione in essere sin dal 1927. Il criterio di fondo è dato dall’essere tale “persona dell’anno” (ad un tempo, “Uomo dell’anno” o “Donna dell’anno”) individuata per il suo “impatto sugli eventi”. Espressione singolare che fa rima con… autotutelare: nella storia delle copertine da “Persona dell’anno” sono comparsi, ad esempio, Ruhollah Khomeini noto per il ruolo di ayatollah (anno 1979), Adolf Hitler (anno 1938, coincidente con l’annessione “tout court” dell’Austria) e, per ben due volte (1939 e 1942), Iosif Vissarionovich Dzugasvili meglio noto come Stalin. Come compagnia di massacratori e di criminali, non male.