Home CRONACA Covid-19 in Ticino: situazione stabile, contagiati totali a quota 33’000

Covid-19 in Ticino: situazione stabile, contagiati totali a quota 33’000

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 15.03) Nel giorno in cui a Berna vengono decisi nuovi allentamenti delle restrizioni imposte in funzione antipandemia da Covid-19, situazione sostanzialmente priva di scossoni su suolo ticinese. Per la statistica, con i 10 nuovi contagiati nel transito da ieri all’alba di oggi, sono 33’000 i casi contemplati sull’arco dei 15 mesi e 4’811 quelli pertinenti alla terza ondata; niente altre vittime (994 in tutto, 36 nell’ultima fase), due i ricoveri in strutture nosocomiali, due le dimissioni dalle stesse, costante a quota 19 il numero dei posti-letto occupati; sempre a zero l’occupazione dei reparti di terapie intensive. Su riscontri di domenica 23 maggio, in risalita al quattro per cento l’incidenza dei positivi sul totale dei tamponi effettuati (260) e sottoposti a controllo in laboratorio nelle 24 ore. 134 le persone in isolamento (dato di ieri), 234 quelle in quarantena (idem). Al 20.3 per cento la quota dei vaccinati “completi”; 200’438 le dosi somministrate.

Stato dell’arte alle ore 7.50 di oggi per quanto riguarda le liste di attesa nei cinque centri vaccinali in Ticino: Bellinzona quartiere Giubiasco (“Mercato coperto”, vaccino “Pfizer-BionTech”, appuntamenti asseritamente esauriti sino a domenica 6 giugno), 7’331 persone; Locarno (“Palazzetto Fevi”, vaccino “Moderna”, appuntamenti asseritamente esauriti sino a domenica 30 maggio), 2’554 persone; Lugano (“Padiglione Conza”, vaccino “Moderna”, appuntamenti asseritamente esauriti sino a domenica 30 maggio), 7’588 persone; Mendrisio (“Mercato coperto”, vaccino “Moderna”, appuntamenti asseritamente esauriti sino a domenica 30 maggio), 2’292 persone; Capriasca frazione Tesserete (“Centro protezione civile”, appuntamenti asseritamente esauriti sino a domenica 30 maggio), 1’323 persone. Nessuna nuova situazione riferita per quanto riguarda le quarantene di classe e/o di istituto nel sistema pubblico. “Coronavirus” di nuovo presente, invece, nell’àmbito delle residenze per anziani, dove viene registrato un nuovo caso (1’742 dall’inizio della pandemia, 383 le vittime).

Articolo precedenteBorse europee poco reattive, Zurigo la migliore. Spunti coraggiosi a New York
Articolo successivoCoronavirus: Das sind die Lockerungen ab Montag 31. Mai