Home CONFINE Como cintura, trovato morto il missionario scomparso da Tavernerio

Como cintura, trovato morto il missionario scomparso da Tavernerio

0
92

Ritrovato cadavere a distanza di circa 24 ore dalla scomparsa, dopo ricerche avviate già nella prima serata di martedì 21 maggio, il missionario fratel Renato Tosatto, 66 anni, incarico quale economo, che era giunto in giornata – così consta secondo le prime informazioni acquisite – dalla comunità di Parma della “Pia società di san Francesco Saverio” a quella di Tavernerio (Como). Il corpo senza vita di Renato Tosatto era a distanza di poco più di mezzo chilometro dalla sede conventuale di cui era ospite temporaneo per una serie di esercizi spirituali, in zona tuttavia impervia sul margine di Tavernerio verso Montorfano ed Albese con Cassano; è da ipotizzarsi che l’uomo, ovviamente poco pratico della zona, al momento del rientro abbia cercato di riorientarsi seguendo un percorso diverso da quello utilizzato nella prima fase dell’escursione e sia per l’appunto scivolato riportando traumi esiziali; l’individuazione, da parte di effettivi dei Vigili del fuoco, con supporto di unità della Direzione regionale Lombardia, ha avuto peraltro luogo solo grazie al segnale del telefono cellulare quale primo riferimento utile al fine di far restringere il campo delle ricerche; per il recupero del cadavere è stato necessario l’intervento di un equipaggio dal Reparto volo in Malpensa (Varese) con l’elicottero “Drago 141” i cui operatori si sono calati insieme con il medico legale. Fratel Renato Tosatto era figura dalla notevole esperienza, avendo operato ad esempio operato in Ciad a partire dal 1996, da non ordinato, insieme con due altri missionari su un’area comprendente oltre 60 villaggi.