Home CRONACA Canalizzazione delle acque “nere”, sul piatto quasi sei milioni di franchi

Canalizzazione delle acque “nere”, sul piatto quasi sei milioni di franchi

Ammonta a 5’906’464 franchi l’entità complessiva del sussidio approvato nei giorni scorsi in sede di Consiglio di Stato quale credito per il sussidio di opere di canalizzazione e di depurazione delle acque “nere”. 37 i Comuni interessati: Airolo, Alto Malcantone, Arbedo-Castione, Ascona, Balerna, Bedano, Bellinzona, Bissone, Capriasca, Cureglia, Faido, Gambarogno, Gordola, Isone, Locarno, Lugano, Magliaso, Maroggia, Mendrisio, Morbio Inferiore, Novazzano, Origlio, Personico, Ponte Tresa, Porza, Pura, Quinto, Riviera, Ronco Sopra Ascona, Savosa, Serravalle, Sessa, Sorengo, Stabio, Tenero-Contra, Vernate e Verzasca. Nel complesso, dal 1974 alla fine di dicembre 2020, crediti di sussidio da destinarsi ad interventi comunali di smaltimento delle acque sono stati stanziati per un totale di 359.4 milioni di franchi, corrispondenti a un volume d’investimento di 1’286.0 milioni di franchi.