Home SPORT Calcio Dnb / Cinque minuti di “assenza”, Chiasso verso il baratro

Calcio Dnb / Cinque minuti di “assenza”, Chiasso verso il baratro

A quattro turni dalla fine della stagione, il Chiasso ha un piede e mezzo fuori dalla cadetteria del calcio svizzero, e non per obiettivi di ascesa nell’“élite”. Sconcertante, ma reale: rossoblù oggi sconfitti a domicilio dal Vaduz (1-2), avendo menato le danze per meno d’un quarto d’ora a partire dal 57.o (rigore calciato da Zoran Josipovic, respinta del portiere, palla recuperata dallo stesso Zoran Josipovic e goal) ma precipitando fra il 71.o (Mario Bühler) ed il 76.o (Jodel Dossou); il tutto in contemporanea con la sconfitta interna (0-2) dello Sciaffusa ad opera del Servette, ormai ad un punto dal titolo, e soprattutto dalla vittoria del RapperswilJona sul Kriens (1-0), per esito effettivo valutabile soltanto nel margine di cinque punti che gravano ora proprio sul Chiasso, solingo ed isolato ed abbandonato sul fondo della graduatoria. Inutile l’insistere su bei racconti circa il valore dimostrato oggi dalla squadra, inutile persino il parlare del predominio nelle occasioni da rete (nove tiri contro quattro nello specchio della porta avversaria), o del parziale favorevole nel numero dei calci d’angolo (quattro contro tre), et cetera; sono cose che, a questo punto del torneo, nemmen più entrano in linea di conto. Logiche le contestazioni, a fine partita, di un gruppo di tifosi; altrettanto comprensibile l’uscita di alcuni giocatori a capo chino. Gli altri risultati: Winterthur-Wil 2-0; Aarau-Losanna 3-0. La classifica: Servette 67 punti; Losanna 56; Aarau 54; Winterthur 47; Wil, Vaduz 38; RapperswilJona, Kriens, Sciaffusa 35; Chiasso 30.