Home SPORT Calcio Dnb / Bellinzona, sul campo salvezza è. Per le carte, eh

Calcio Dnb / Bellinzona, sul campo salvezza è. Per le carte, eh

535
0

Un solo ostacolo rimane alla conferma del Bellinzona nel calcio cadetto, stagione 2023-2024: le carte, la licenza, quella licenza che in prima istanza è stata negata per le perplessità federali in materia di trasparenza dei conti e della proprietà, pare di poter capire ma la questione rimane controversa e dubitevole. In chiave strettamente agonistica, chi si voglia affidare – noi fra questi – al verdetto del campo, i discorso è invece risolto e con buon esito: tre erano gli anticipi in programma iersera, i granata si sono imposti per 3-2 sul Wil, con tale successo sopravanzando il Vaduz (anch’esso già salvo senza aver giocato: scenderà in campo domenica per l’atto conclusivo del 33.o turno, avversario l’Aarau; l’altra partita in calendario è Yverdon-Thun, oggi) e portandosi fuori tiro dal NeuchâtelXamaxSerrières, sconfitto per 1-2 a Losanna ed aritmeticamente retrocesso. I granata, che quale massimo obiettivo possono darsi ora un settimo posto (ma è oggettivamente greve il ritardo di sei lunghezze rispetto allo Sciaffusa, ieri sconfitto in casa per 2-4 dallo StadeLosannaOuchy), possono nella circostanza ringraziare Silvan Wallner (autogoal, 36.o), Cristian Souza (38.o) e Mehmet Manis (79.o), avendo guidato sino al 2-0 e poi al 3-1 (ospiti a bersaglio con Nikolas Muci al 63.o e con Sofian Bahloul); giusto il riconoscere che un pari non sarebbe stato meno equo, almeno sei altre belle occasioni da goal per i sangallesi che al prevalente controllo-palla (57 per cento) hanno aggiunto 10 calci d’angolo (contro quattro) ed un legno (palo sinistro colto da Josias Lukembila al 73.o); analoga occasione con analogo risultato – da lì era poi scaturita l’autorete di Silvan Wallner – aveva tuttavia avuto il Bellinzona al 36.o grazie a Dragan Mihajlovic.

La classifica – Yverdon 59 punti; Losanna 56; Wil, StadeLosannaOuchy 53; Aarau 49; Thun 48; Sciaffusa 40; Bellinzona 34; Vaduz 33; NeuchâtelXamaxSerrières 20 (Yverdon, Aarau, Thun, Vaduz una partita in meno).

Previous articleCalcio Dna / Fine-settimana da emozioni, Lugano in “pole position”
Next articleQuinto: si schianta contro una barriera, motociclista muore sul colpo