Home ECONOMIA Borsa di Zurigo, minimo rimbalzo ma New York viaggia ancora in rosso

Borsa di Zurigo, minimo rimbalzo ma New York viaggia ancora in rosso

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 18.26) Soddisfatti quanti affermavano iersera che non sempre può grandinare e che era sopravvalutata l’entità delle tensioni ripercossesi sui mercati; delusi coloro che dalla riapertura delle Borse europee si aspettavano fuoco e fiamme ed un rapido rientro perlomeno sulle posizioni di venerdì scorso. Né l’uno né l’altro effetto, oggi, sulla piazza di Zurigo dove lo “Swiss market index” ha offerto un progresso nella misura dello 0.54 per cento senza nemmeno riuscire a recuperare la soglia psicologica a 12’000 punti (11’945.69 agli effettivi) e con spunto notevole per il solo titolo “Logitech Sa” (più 6.15 per cento); “Lonza group Ag” e “Credit Suisse group Ag” in retrovia (meno 0.88 e meno 0.94). Dall’allargato la prevalenza di voci positive, con interessante scatto per “Komax holding Ag” (più 12.47 per cento); qualcosa di interessante anche dal comparto biotecnologico, ma in generale pare che tutto il mondo ruoti attorno all’ormai prossima riunione dei vertici della “Federal reserve” statunitense ossia il momento in cui è probabile, possibile ma non ancora certo che venga adottato un rialzo dei tassi di interesse a decorrere da marzo 2022; ipotesi che agli operatori, ovviamente, non piace e di ciò sono testimoni i forti scompensi evidenziatisi nelle ultime ore e riverberatisi su New York (Nasdaq, meno 2.78 per cento; “Dow Jones”, meno 1.10). Due note, infine, circa i cambi: si attenua la pressione sul franco svizzero, dato ora a 103.75 centesimi contro l’euro ed a 91.94 centesimi di franco contro il dollaro Usa; piccolo sussulto per il bitcoin, il cui controvalore teorico consta ora attorno ai 34’239.77 franchi per unità.

Articolo precedenteCampione d’Italia (Como), dopo un buio di 1’219 giorni riparte il casinò
Articolo successivo“Coronavirus” nelle scuole dell’infanzia, ora le quarantene sono 25