Home SVIZZERA Borghi più belli della Svizzera, “new entry” dal… Liechtenstein

Borghi più belli della Svizzera, “new entry” dal… Liechtenstein

Una sorpresa all’apparenza incongrua nella rete dei “Borghi più belli della Svizzera”, associazione costituitasi a Lugano nel 2015 e nella quale figuravano sino ad oggi 37 Comuni di 13 Cantoni nelle quattro regioni linguistiche: approvato infatti l’ingresso di Triesenberg, Comune in quota (altitudine a 1’280 metri sul livello del mare) ed appartenente al… Principato del Liechtenstein. Si tratta del primo ingresso da tale territorio, e con piena soddisfazione dell’autorità politica locale rappresentata dal sindaco Christoph Beck: “Grande onore l’essere annoverati in questa schiera e di far parte dell’associazione svizzera”. Associazione “svizzera”, per l’appunto; e dunque? E dunque, come sostiene Kevin Quattropani nel ruolo di presidente dell’associazione, “Tanti sono gli aspetti che uniscono le nostre due nazioni, ed a Triesenberg mi sento davvero a casa…”.

Ma perché un’ammissione extraterritoriale? Valgono due motivi più uno, vien fatto capire: primo, nella storia di Triesenberg è fortissima la connotazione Walser (su insediamento risalente al 1280 circa), anche nella parlata, così come vari aspetti sono congrui – in materia di storia, di architettura, di condivisione degli eventi – a quelli della Confederazione; secondo, non tutti i Comuni aderenti rispondono perfettamente ai canoni, che sono in effetti da interpretarsi come linee-guida ma senza obbligo di aderenza totale; terzo, non esiste al momento un’associazione dei “Borghi più belli” su territorio dell’Austria, altra nazione confinante. Ergo, nessun problema; e Triesenberg, da consorella di Ascona, Cabbio-Muggio in Comune di Breggia, Morcote, Poschiavo e Soglio per restare all’area italofona, nel novero della bella Svizzera “allargata”. In immagine, Christoph Beck e Kevin Quattropani.