Home REGIONI Aiuti economici al territorio, Centovalli in azione a… tre punte

Aiuti economici al territorio, Centovalli in azione a… tre punte

Sino a che la pandemia da Covid-19 sarà un elemento di ostacolo alle attività, e per quanto sia in vista una parziale riapertura, ai ritrovi pubblici è da offrirsi e da garantirsi un sostegno concreto, sempre nei limiti legali e delle possibilità proprie di un Comune: così pensano in quel di Centovalli, annunciando tre provvedimenti in fase di applicazione quale contributo agli operatori. Nell’ordine: a) ai ristoranti rimasti chiusi (casi di rigore) verranno ridotte le tasse per la raccolta dei rifiuti, con esclusione delle consuete chiusure invernali nel conteggio dei mesi, e computo ridefinito sui bollettini che saranno stampati e trasmessi in autunno; b) idem dicasi per quanto riguarda le tasse per la distribuzione dell’acqua potabile; c) prossima l’emissione di buoni-spesa – 10 franchi per una spesa minima di 20 franchi – da riservarsi ai cittadini domiciliati, che potranno utilizzare tali tagliandi sia in ritrovi pubblici sia nei negozi i cui titolari avranno aderito alla proposta (l’elenco sarà disponibile nel volgere di poche settimane). Obiettivi di questo intervento: da una parte, offrire aiuti finanziari diretti per la copertura dei costi di gestione; dall’altra, incentivare il ritorno – appena ciò sarà possibile – a frequentare bar, ristoranti ed attività commerciali nel territorio comunale.