Home ECONOMIA Frenata nel finale, “Swiss market index” in flessione. Gelo da… tassi su...

Frenata nel finale, “Swiss market index” in flessione. Gelo da… tassi su New York

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 23.41) Immediate prese di beneficio in prevalenza, oggi, sul listino primario della Borsa di Zurigo reduce invero da una seduta fiammeggiante. Lo “Swiss market index”, dopo lunga navigazione a ridosso della parità, ha accusato nel finale un cedimento a 10’658.87 punti, ovvero in misura dello 0.64 per cento, aggrappandosi a “Swiss life holding Ag” (più 1.16 per cento) quale capofila e trovando supporto in “Credit Suisse group Ag” (più 0.75) e “Swiss Re Ag” (più 0.55); in retrovia i pesi massimi difensivi, “Roche holding Ag” il peggiore (meno 1.82). Di un certo interesse sia per il portafoglio sia per speculazioni di breve o brevissimo termine, nell’allargato, il comportamento del titolo “Kudelski Sa”, il cui consuntivo annuale va a cifre rosse ma con impatto negativo assai minore rispetto al previsto: prezzo rifissato a 4.72 franchi per unità (meno 6.16 per cento), in nostra valutazione una possibile, immediata ripresa sino a 4.89-4.90 franchi il pezzo; quale suggerimento di indagine per i cassettisti, da considerarsi interessante soprattutto il passo del gruppo nel corso del secondo semestre 2020. Sulle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, meno 0.69 per cento; Ftse-Mib a Milano, meno 0.15; Ftse-100 a Londra, meno 0.11; Cac-40 a Parigi, meno 0.24; Ibex-35 a Madrid, più 0.58. In corrispondenza dell’annuncio di forti incrementi sui tassi governativi negli States, cedimento secco degli indici di riferimento: Nasdaq, meno 3.52 per cento; S&P-500, meno 2.52; “Dow Jones”, meno 1.75. Sempre in corso l’allentamento “pilotato” della pressione sul franco svizzero, ora quotato a 110.1 centesimi per un euro dopo escursione sino a 110.9 tendente su 111.0.