Home ECONOMIA Acqua pulita per l’Africa, un progetto dalla luganese “GratzUp”

Acqua pulita per l’Africa, un progetto dalla luganese “GratzUp”

Presentazione ufficiale a Milano, martedì 26 marzo, per il progetto “G plant”, impianto autonomo ad energia solare per la sterilizzazione dell’acqua su larga scala. La tecnologia, di prossima implementazione in Ruanda con progetto-pilota affidato al controllo di specialisti dell’UniCattolica di Milano, è funzionale alle attività della “GratzUp”, “start-up” con sede a Lugano, operante nel ramo dell’“impact investment” e nata – così i fondatori Mauro Gazzelli e Shairin Sihabdeen – “con l’obiettivo di contribuire a risolvere il problema globale di accesso all’acqua sicura”. Lo sviluppo del “G-plant”, negli intendimenti dei promotori, passerà attraverso un piano di installazione su ampia scala in Africa, “e non solo”.