Home CULTURA “Wwf Svizzera italiana”, la storia si disvela all’Archivio di Stato

“Wwf Svizzera italiana”, la storia si disvela all’Archivio di Stato

79
0

Alla presentazione mercoledì 15 maggio, negli ambienti della Bibliocantonale in Bellinzona (viale Stefano Franscini 30), il fondo del “Wwf Svizzera italiana” ossia un archivio composto da circa 100 scatoloni e che è stato acquisito nel 2018 alla dotazione dell’Archivio di Stato, indi sottoposto a vaglio, catalogato e ricondizionato a fini di preservazione dei documenti. Interventi di Michele Merzaghi (direttore dell’Archivio di Stato), Chiarea Mascitti (autrice del catalogo del fondo), Egdar Meyer (storico e giornalista ecoambientalista) e Francesco Maggi (responsabile regionale del “Wwf Svizzera italiana”). Alcuni tra i filoni individuati: lo svolgimento dell’attività di sensibilizzazione ambientale in scuole, famiglie ed enti pubblici, la divulgazione in àmbito editoriale, l’impegno su temi specifici quali la protezione ambientale e la tutela della biodiversità. Inizio ore 18.00.