Home SPETTACOLI “Vocal sound”, da Lugano in… respiro allargato a due Continenti

“Vocal sound”, da Lugano in… respiro allargato a due Continenti

A San Francisco, in novembre, l’anteprima su invito della direzione dell’“International society for the arts, sciences and technology Leonardo”; in Ticino, da fine marzo, con quattro rappresentazioni tra Lugano, Ascona e Chiasso, come primo atto di una “tournée” internazionale fra Italia, Germania, Brasile, Argentina e Svezia. In arrivo, sotto conduzione di Anna Bacchia per l’associazione culturale “Vocal sound-Bacchia studio” di Lugano, lo spettacolo “Con-science theatre: dar voce”, scritto, diretto ed interpretato dalla stessa Anna Bacchia che sarà sul palco con la sorella Enrica. Una proposta che – secondo l’ideatrice – “permette allo spettatore di trovare appassionanti risposte alle sfide della quotidianità, di scoprire una rinnovata visione del mondo e, anche e soprattutto, dell’essere umano”. Le date: mercoledì 20 marzo al “Teatro foce” di Lugano; venerdì 12 aprile al “Mat” di Lugano, mercoledì 17 aprile al Monte Verità di Ascona, sabato 11 maggio al “Max museo” di Chiasso..

Articolo precedenteStrada del Sosto, quasi mezzo milione di franchi per il ripristino
Articolo successivoFollow the goat / Sugli scudi i neoagenti. Ma quell’inno, chi lo sa?