Home CONFINE Valganna (Varese), droga verso il Ticino: quattro stranieri in manette

Valganna (Varese), droga verso il Ticino: quattro stranieri in manette

Puntavano verso uno dei valichi di confine, su Ponte Tresa o più probabilmente sui punti di transito impresenziati a Monteggio, i quattro soggetti fermati e tratti in arresto nelle prime ore di domenica 27 ottobre (stamane l’informativa da fonti della Questura di Varese) in territorio comunale di Valganna (Varese), lungo la direttrice tra capoluogo e linea di frontiera, ad avvenuto riscontro della presenza di sostanze stupefacenti e di un’arma da taglio nell’abitacolo della vettura con cui il quartetto si stava muovendo. Dopo aver seguito l’auto per qualche chilometro, ed avendo nel frattempo rilevato modello (“Volkswagen Golf”) e targhe (sommariamente indicate come “elvetiche” da fonte ufficiale), gli agenti della Polizia di Stato – settore Polizia di frontiera di Luino – avevano proceduto al fermo del mezzo ed all’identificazione degli occupanti: insieme con due cittadini italiani, uomo e donna, 49 e 45 anni rispettivamente, si trovavano due cittadini del Marocco, 25 e 22 anni, entrambi uomini, entrambi irregolari su suolo italiano, il primo tra l’altro vincolato all’obbligo di firma a Milano.

Tutti i soggetti sono risultati noti alle forze dell’ordine per vari precedenti, tra cui violazioni alle normative sugli stupefacenti; durante il controllo, tra i sedili posteriori dell’auto è stata trovata cocaina per un peso di quasi 100 grammi. Conseguenti le manette e la messa a disposizione del pubblico ministero di turno alla Procura della Repubblica italiana in Varese; disposta la traduzione nelle carceri dei “Miogni” a Varese e del “Bassone” a Como; ieri la convalida degli arresti da parte del giudice per le indagini preliminari. L’auto è stata sottoposta a sequestro per violazioni alla normativa doganale.