Home CRONACA A2 stile campeggio forzato, tutti in colonna da Biasca al San Gottardo

A2 stile campeggio forzato, tutti in colonna da Biasca al San Gottardo

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 20.39) Non è bastata l’iniezione di ottimismo del primo pomeriggio, quando pareva che il problema – pur sussistendo – fosse destinato a confinarsi entro dimensioni da cronaca ordinaria, ad esorcizzare i fantasmi aleggianti sulla A2 nel sabato dell’esodo peraltro annunciato. Rimane dunque valida la tesi consolatoria (finirà, prima o poi); ancora più valida è l’evidenza del fatto che non si ha idea del “quando” ciò finirà; potrebbe essere persino domattina, a questa stregua, per i viandanti attediantisi “obtorto collo” sugli assi viari primari, e financo su quelli secondari, da e per il Ticino, denominatore comune l’incolonnamento da traffico, perno il San Gottardo in duplice veste ossia su transito in “tunnel” e su transito in passo. Riaggiornamento e nuovo stato dell’arte sintetico e quasi acrilico: in A2 direzione nord, tra lo svincolo per Biasca e quello per Airolo, colonna per chilometri 17 ovvero 250 minuti da calcolarsi per giungere dal fondo alla cima; chiuso in entrata lo svincolo da Airolo; aggiungasi una situazione di pericolo tra l’uscita per Biasca ed il viadotto della Biaschina causa veicolo in avaria e conseguente chiusura della corsia di destra; risolta, per contro, la dispersione di materiali tra l’uscita di Bellinzona-sud e l’intersezione con la A13 allo svincolo di Bellinzona-nord, con la conseguente congestione del traffico; in A2 direzione sud, sciolto il nodo tra l’uscita per Amsteg e quella per Göschenen-Casinotta, dove era stato raggiunto a metà pomeriggio un picco di quasi quattro chilometri per tempi di transito oltre la mezz’ora, e con chiusura temporanea dello svincolo da Göschenen-Casinotta in entrata.

Per quanto concerne la viabilità ordinaria, azzerati i problemi – anche per la presenza di una carrozza storica trainata da cavalli nel tratto dall’intersezione per Andermatt – direzione passo; sciolto il blocco dallo svincolo per Erstfeld a quello di Göschenen-Casinotta. Quasi inutile, nella direzione contraria, il trasferimento sulla Cantonale a partire da Faido e sino ad Airolo. In immagine, la situazione all’altezza dell’area di servizio “Stalvedro” alle ore 13.08.