Home ECONOMIA “Swiss market index”, chiusura con lieve calo: mancata quota 13’000

“Swiss market index”, chiusura con lieve calo: mancata quota 13’000

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 17.55) Qualche realizzo dell’ultima mezz’ora di contrattazioni, peraltro in una Borsa di Zurigo dai numeri non eclatanti, ha impedito allo “Swiss market index” di stampare nel finale un nuovo primato di tutti i tempi, dopo quello fatto registrare alle ore 10.43 su quota 12’980.14 punti, e magari in coincidenza con il raggiungimento della soglia psicologica a 13’000 punti; alle cifre reali, chiusura sui 12’875.66 punti ovvero con perdita pari allo 0.39 per cento e scarsa gloria sul listino primario, sostenuto da titoli quali “Lonza group Ag” (più 0.45 per cento) e “Swisscom Ag” (più 0.12), quest’ultimo in ribaltamento della tendenza evidenziata durante gran parte della seduta. “Geberit Ag” (meno 1.06) in coda. Poche le offerte di interesse nell’allargato, ferme restando le raccomandazioni su “Zur Rose group Ag” (più 1.73) e, in chiave di possibile speculazione a medio termine, su “Kudelski group Ag” (più 2.78 da precedente cedimento superiore alle due figure). Così sulle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, più 0.21; Ftse-Mib a Milano, più 0.01; Ftse-100 a Londra, meno 0.24; Cac-40 a Parigi, più 0.16; Ibex-35 a Madrid, più 0.46. Qualche sorriso a New York, principalmente con riferimento al Nasdaq (più 0.50 per cento). Sui 103.52 centesimi di franco – ennesimo minimo da sette anni a questa parte – il cambio per un euro; 91.47 centesimi di franco per un dollaro Usa; in calo a 43’465.49 franchi svizzeri il controvalore teorico di un bitcoin.

Articolo precedenteHockey / Resa al Covid-19, annullati di colpo i Mondiali “Under 20”
Articolo successivoQuarantene covidiane a scuola, ancora 32 le sezioni sotto scacco