Home ECONOMIA Borsa di Zurigo, giornata grigia. Ma nel finale arriva l’impennata

Borsa di Zurigo, giornata grigia. Ma nel finale arriva l’impennata

440
0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 19.04) Dopo lunga sofferenza dettata principalmente dall’ondivago “Credit Suisse group Ag” (meno 2.83 per cento) e dall’altrettanto sussultorio “Sonova holding Ag” (meno 2.91), ma anche da un sostanziale nervosismo determinato dall’attesa di dati aziendali sull’ultimo trimetre 2022, listino primario della Borsa di Zurigo in improvvisa resurrezione sul finale con salvataggio dello “Swiss market index” a filo di parità (meno 0.01 per cento su quota 11’404.77 punti). Sul raro color verde a lungo offerto dai soli titoli “Holcim limited”, “Abb limited” e “Novartis Ag” giunge a troneggiare un “Lonza group Ag” in gran spolvero (più 7.45). Dall’allargato spuntano un buon progresso per “Mikron holding Ag” (più 11.86) e la chiara flessione del titolo “Landis&Gyr group Ag” (meno 10.26). Così sulle altre piazze: Dax-40 a Francoforte, meno 0.08; Ftse-Mib a Milano, meno 0.03; Ftse-100 a Londra, meno 0.16; Cac-40 a Parigi, meno 0.09; Ibex-35 a Madrid, meno 0.16. New York in autoaffossamento all’inizio della seduta., poi a parziale recupero dai minimi, infine su posizioni sorprendentemente prossime alla parità (Nasdaq, meno 0.18 per cento; S&P-500, meno 0.02; “Dow Jones”, più 0.03. Nessuno scostamento sensibile sul mercato dei cambi: 100.25 centesimi di franco per un euro, 91.96 centesimi di franco per un dollaro Usa; sui 20’798 franchi il controvalore teorico del bitcoin.

Previous articleBastardi inside / Carobbio, un marchio una garanzia. Di comodità
Next articleCovid-19 in Ticino, altro decesso. Numeri bassi, ma la liberazione è lontana