Home ECONOMIA Equilibrio fra le tensioni, “Swiss market index” in decollo mancato

Equilibrio fra le tensioni, “Swiss market index” in decollo mancato

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 20.12) Non trova conforto nel resto della seduta il discreto spunto (incremento nell’ordine di mezzo punto percentuale) registratosi in avvio di contrattazioni odierne sul listino primario della Borsa di Zurigo: lo “Swiss market index” chiude a ridosso della linea (più 0.06 per cento su quota 9’830.83 punti), significative le liquidazioni di partita per presa di beneficio su valori quali “Lonza group Ag” (meno 3.00 per cento), non meglio i pesi massimi difensivi che vanno a situarsi nel blocco di retrovia (“Nestlé Sa”, meno 1.19; “Novartis Ag”, meno 1.00; “Roche holding Ag”, meno 1.36). Incoraggiamento, per contro, da un fin troppo brillante titolo “Swiss life holding Ag” (più 6.30) e dal lusso (“The Swatch group Ag”, più 5.05) oltre che dai bancari. Nell’allargato, vistoso progresso (più 7.40) per “Ams Ag”, componentistica per “computer”, realtà austriaca in quotazione a Zurigo. Andamento sulle altre piazze primarie in Europa: Dax-30 a Francoforte, più 1.00; Ftse-Mib a Milano, più 1.50; Ftse-100 a Londra, più 1.24; Cac-40 a Parigi, più 1.46; Ibex-35 a Madrid, più 2.15. Decisamente in volo Wall Street, con progressi tra lo 0.94 ed il 2.78 per cento sugli indici di ordinario riferimento. In lieve ascesa l’euro, ora quotato intorno ai 106.0 centesimi di franco.