Home GRIGIONI ITALIANO Sicurezza, a Poschiavo la “prima” della formazione transfrontaliera

Sicurezza, a Poschiavo la “prima” della formazione transfrontaliera

Primo di quattro appuntamenti, oggi a Poschiavo, nel quadro del progetto di cooperazione transfrontaliera sulla sicurezza ovvero del programma operativo nel cui contesto, a partire dal prossimo anno, sia nel Canton Grigioni sia nelle province italiane di Sondrio e di Bolzano saranno operative pattuglie miste di forze dell’ordine, con presenza dunque di elementi della Polcantonale Grigioni, di effettivi dell’Amministrazione federale delle dogane, della Polizia italiana di Stato e dei Carabinieri italiani. Al momento inaugurale della formazione congiunta, cui partecipano circa 30 uomini e che viene svolta sotto egida della Polcantonale Grigioni, erano presenti il tenente colonnello Gianfranco Albertini, vicecomandante della Polcantonale stessa, ed un delegato del generale Roberto Campisi per la Polizia italiana di Stato; una seconda giornata avrà luogo ancora a Poschiavo; in dicembre, invece, il gruppo degli allievi – cui vengono impartite lezioni soprattutto sulle legislazioni vigenti nei due Paesi; nota è la finalità del progetto, vale a dire un incentivo al contratto della criminalità sul confine sud – si trasferirà a Silandro, in provincia di Bolzano. Previsto dispiegamento delle pattuglie: per la Svizzera, Mesolcina, Valle del Reno, Engadina, Bregaglia, Val Poschiavo e Val Monastero; per l’Italia, Valtellina, Val San Giacomo, Livigno, Val Venosta ed area prossima al Passo di Resia. Nella foto, un momento della prima giornata di formazione; altre immagini sulla nostra pagina “Facebook”.