Home ECONOMIA Borse ondivaghe, Zurigo arretra. Euro allo sbando, New York frana sugli annunci...

Borse ondivaghe, Zurigo arretra. Euro allo sbando, New York frana sugli annunci Fed

0

(ULTIMO AGGIORNAMENTO, ORE 23.21) Condizionata dall’attesa degli annunci in casa “Federal reserve” statunitense (rialzo dei tassi nella misura dello 0.75 per cento; pessima accoglienza della notizia a Wall Street) l’intera seduta borsistica in Europa, sia pure con un’interessante ondata di ottimismo manifestatasi sui listini nel corso del pomeriggio. Dopo avvio in forte ribasso su timori prevalentemente extrafinanziari, “Swiss market index” in parziale recupero dai minimi con fotografia finale a 10’429.40 punti ovvero in perdita pari allo 0.45 per cento. “Geberit Ag” capofila (più 1.99 per cento); effettivamente sulla coda “Sonova holding Ag” e “Novartis Ag” (meno 1.31 e meno 1.38 per cento rispettivamente); fuori squadra il valore “Compagnie financière Richemont Sa”, il cui “meno 1.62” per cento – peraltro in netto recupero da perdita attestata anche attorno al quattro per cento – è condizionato dallo stacco del dividendo. Profili incerti nell’allargato; interessante la risalita del titolo “Bachem holding Ag”, che cumula un altro incremento nellla misura del 4.76 per cento. Così sulle altre piazze: Dax-40 a Francoforte, più 0.76; Ftse-Mib a Milano, più 1.20; Ftse-100 a Londra, più 0.63; Cac-40 a Parigi, più 0.87; Ibex-35 a Madrid, meno 0.01. New York in sbandata, da margini utili sino allo 0.60 per cento a perdite ora configurate attorno all’1.70-1.80 per cento sugli indici di riferimento. In tuffo l’euro, giunto ad un minimo di 95.02 centesimi di franco; 96.68 centesimi di franco per un dollaro Usa; in cedimento a 17’867.98 franchi il controvalore teorico del bitcoin.

Previous articleBesozzo (Varese): schianto in piena notte, 21enne muore sul colpo
Next articleCovid-19, il Ticino soffre ancora: una vittima, sette degenti in intensiva