Home CULTURA “Premio Studer-Ganz”, Svizzera di lingua italiana senza vincitori

“Premio Studer-Ganz”, Svizzera di lingua italiana senza vincitori

Inconsueta ma legittima decisione dei membri della giuria al “Premio Studer-Ganz” di letteratura, terza edizione per la Svizzera di lingua italiana: nessuno tra i 17 manoscritti inediti – il riconoscimento viene attribuito alla miglior opera prima – pervenuti entro i termini fissati a mercoledì 31 luglio, ed in seconda battuta passati all’esame dei valutatori, è riuscito a “convincere pienamente”; di conseguenza, niente attribuzione del premio, pur essendo stati individuati “spunti di interesse in alcuni tra i testi”. Nell’albo d’oro del concorso a cadenza biennale (prossima chiamata nel 2021), dunque, una casella vuota dopo i nomi di Virginia Helbling (per “Dove nascono le madri”, 2015) e di Alexandre Hmine (“La chiave nel latte”, 2017).