Home CRONACA “Montebello festival”, edizione 2019 tra Brahms, Ravel e Schubert

“Montebello festival”, edizione 2019 tra Brahms, Ravel e Schubert

Anticipazioni e prime indicazioni sul programma del “Montebello festival”, evento internazionale dedicato alla musica da camera e nello scenario dei Castelli di Bellinzona (Montebello, ore 20.30, in condizioni meteo ordinarie; Castelgrande, ore 19.30, in caso di maltempo), edizione 2019 in calendario fra martedì 25 giugno e venerdì 12 luglio. Gli elementi essenziali: martedi 25 giugno, ore 18.30, a Palazzo civico in Bellinzona, conferenza di Danilo Prefumo sul tema “L’impero asburgico e la musica popolare. Dall’esotismo alla presa di coscienza nazionale”; giovedì 4 luglio, quartetto (Esther Hoppe, violino; Bruno Giuranna, viola; Erica Picconi, violoncello; Roberto Arosio, pianoforte) su pagine da Johannes Brahms e Maurice Ravel; venerdì 5 luglio, “Trio Rafale” (Maki Wiederkehr, pianoforte; Daniel Meller, violino; Flurin Cuonz, violoncello) su repertorio di Antonin Dvorak; mercoledì 10 luglio, quintetto (Marta Kowalczyk, violino; Anastasiya Petryshak, violino; Bruno Giuranna, viola; Ludovica Rana, violoncello; Roberto Arosio, pianoforte) su brani da Amy Beach e Frank Bridge; giovedì 11 luglio, “Quattuor terpsycordes” (Girolamo Bottiglieri, primo violino; Raya Raytcheva, secondo violino; Marion Sienne, viola; François Grin, violoncello) con William Sabatier (bandoneon) su selezione da Maurice Ravel e da Astor Piazzolla; venerdì 12 luglio, trio (Esther Hoppe, violino; Christian Poltera, violoncello; Francesco Piemontesi, pianoforte) in dedica al solo Franz Schubert. Direzione del “festival” nelle mani di Fabio Tognetti; Bruno Giuranna, i membri dei “Quattuor terpsycordes” e Roberto Arosio membri del Comitato artistico.